R- ESISTENZA

 

Siamo ancora in attesa del testo ufficiale del decreto vergognoso che mette sotto attacco uno dei pilastri fondamentali della società: il lavoro.

Un ricatto inaccettabile che però può essere anche una straordinaria occasione per ricordare a questi politici che vivono in un mondo tutto loro che la democrazia vige ancora.

Sappiamo che tutti non potranno resistere, serve un po’ di disponibilità economica e molta forza mentale ma possiamo fare azioni concrete per bloccare questa macchina infernale:

– Il datore di lavoro non può conoscere lo stato vaccinale, niente è cambiato con questo decreto che istituisce “l’obbligo di greenpass” e non l’obbligo vaccinale (vedi pag. 3 su privacy per diritti e reclamo al garante https://www.clivatoscana.com/2021/09/14/prontuario-normativo/) Quindi solo il 15 ottobre sapranno se andrete a lavoro o no, prima di tale data (a meno che l’azienda non vi offra di lavorare in Smart working e siate d’accordo) non rivelate niente sul vostro stato vaccinale.

– Specialmente se svolgete un lavoro essenziale o non avete una persona che può sopperire alla vostra assenza proviamo a bloccare il sistema: rimanete a casa rinunciando allo stipendio per mettere in difficoltà i datori di lavoro.

– Alternate tamponi ad assenze, è un diritto (sempre leggendo la bozza) e NON dovete preavvisare nessuno visto che la sanzione NON può essere disciplinare per questo motivo. Renderà ingestibile l’organizzazione del lavoro

– STRACCIATE ogni tessera sindacale. Dovrebbero difendere i LAVORATORI e invece si sono resi complici di un decreto che non ha eguali in nessun paese del mondo.

Possiamo fare tanto INSIEME, se ci disuniamo saremo schiacciati.

2017: obbligo vaccinale per i bambini
2021: obbligo vaccinale per personale sanitario e RSA

Se non fermiamo OGGI questa deriva ci sarà l’obbligo di greenpass anche per gli studenti. Il disegno è chiaro ed evidente.

A noi la scelta: vogliamo provare a cambiare le cose?

Uniti, ce la faremo 💪

Staff C.Li.Va. Toscana
T.me/clivatoscana

 

ACCOMPAGNATORI IN PISCINA – CHIARIMENTI DALLA FIN VENETO

In molti ci state chiedendo se è legittima la richiesta di molte piscine di richiedere il greenpass anche solo per accompagnare i figli negli spogliato.

Il decreto legge 105 ha introdotto l’obbligo di greenpass per “piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, di cui all’articolo 6, limitatamente alle attivita’ al chiuso” . A nostro modo di vedere doveva già essere abbastanza chiaro che per “attività al chiuso” si intendesse l’accesso alla vasca e non accompagnare un minore negli spogliatoi, ma evidentemente in questo clima di caos non tutto quello che dovrebbe essere “normale” diventa scontato.

Per chi ne avesse bisogno vi informiamo che la Federazione Italiana Nuoto regione Veneto ha pubblicato sul proprio sito internet un comunicato di chiarimento sul tema:

“Coloro che accedono unicamente alla segreteria per le informazioni e/o iscrizioni non sono tenuti alla presentazione del Green pass.
Accompagnatori di minori e soggetti con disabilità che necessitino di supporto in spogliatoio (permanenza limitata al solo supporto ed uscita immediata dalla struttura) non sono soggetti alla presentazione del Green pass.”

Trovate il comunicato a questo link:
http://www.finveneto.org/showprimopiano.php?pk_focus=1527

Qualora vi troviate di fronte a richieste di greenpass per accompagnare minori negli spogliatoi vi invitiamo a chiedere il rispetto dei vostri diritti mettendo a conoscenza la segreteria di questo comunicato ufficiale FIN

Staff C.Li.Va. Toscana
Iscriviti su t.me/clivatoscana

METTERCI UNO CONTRO L’ALTRO È L’UNICA MANIERA CHE HANNO PER NASCONDERE LA VERITÀ

È questione di tempo, di pazienza, di respiro profondo e costante.
Non entrate per nessun motivo nel panico.
Se i media vi hanno reso dipendenti dai titoli terroristici pensate a depurarvi, perché la verità la sapete.
Rafforzate ciò che siete ed il motivo per cui siete qui.
Solo insieme siamo grandi.
Riprendetevi la vostra umanità e rafforzate i rapporti umani, il sostegno reciproco, la rete sul territorio.

Il danno lo hanno fatto loro.
Lo sanno. Dobbiamo solo attendere e resistere con mente lucida, inceppando il sistema da dentro, perché niente è perfetto, neanche un piano demoniaco.
Il danno lo hanno fatto loro.
Lo sanno. Non odiate chi non ha compreso ancora. Lasciate l’odio a chi è disperato.
Rimanete nella ragione e accogliete chi capirà più avanti.

Solo insieme possiamo vincere.
Mai dividere, mai un passo indietro.

Staff C.Li.Va. Toscana
Unisciti qui

Il video: https://www.youtube.com/watch?v=NzocSGAUUqc

R-ESISTIAMO

Una delle armi che abbiamo per rompere questa spirale di follia governativa è far collassare il sistema. Sappiamo bene come la sospensione dalle attività di lavoratori non in regola con gli obblighi folli del governo draghi creerà problemi.

È il caso ad esempio della sanità toscana in un articolo oggi sul corriere:

“Proseguono le sospensioni dei sanitari non vaccinati è di ieri la notizia dei primi cento allontanati dall’Asl Nord Ovest e dei primi sei dall’Asl Sud Est e sugli ospedali toscani il cielo si fa sempre più scuro.

Solo nel mio reparto, ci sono tre infermieri non vaccinati. Contando che in una sala operatoria ne servono due, una volta sospesi non vedo come si potrà accelerare sul recupero delle liste d’attesa, anzi, si rischia di accumulare nuovi ritardi

Il governo non ha ancora assicurato la copertura delle spese Covid per il 2021, ma lo stesso fondo sanitario nazionale è sottofinanziato “

Ringraziamo tutti coloro che non hanno ceduto al ricatto anche a costo di diritti fondamentali come quello del lavoro! Un segnale importante da lanciare a chi pensa che i nostri diritti siano in vendita. Saranno le stesse attività collassando che spingeranno al cambiamento di queste regole folli.

Farci schiacciare oggi vorrebbe dire portare a una valanga nei confronti di tutti i lavoratori e gli studenti.

Sostenete amici e parenti che resistono al ricatto: aiutateli, fate rete e non fateli sentire soli.

Insieme ce la faremo.

Staff C.Li.Va. Toscana
Iscriviti qui

Fonte: https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/21_settembre_02/sanitari-no-vax-fioccano-sospensioni-ma-piano-sostituzioni-alto-mare-24d18dd2-0b51-11ec-b713-68e0efe7f497.shtml

IMPARIAMO A DIFENDERCI E SAPERE IN CHE LUOGHI LE NORME ESCLUSIVAMENTE NAZIONALI PERMETTONO LA RICHIESTA DI GREEN PASS

La psicosi collettiva continua, le richieste di green pass non dovute potrebbero aumentare: limitiamo i danni leggendo i decreti legge purtroppo in vigore.
D.L.105/21 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/07/23/21G00117/sg

D.L. 111/21 https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2021-08-06&atto.codiceRedazionale=21G00125

Tuttavia, ricordiamo che il Garante della Privacy ha già ammonito a suo tempo tutti i presidenti regionali che hanno provato a superare la norma nazionale scrivendo:

Continue reading “IMPARIAMO A DIFENDERCI E SAPERE IN CHE LUOGHI LE NORME ESCLUSIVAMENTE NAZIONALI PERMETTONO LA RICHIESTA DI GREEN PASS” »

1 SETTEMBRE: IL CORAGGIO DELLA RAGIONE

Oggi 1 settembre 2021 entra in vigore il
Decreto legge 111: il greenpass (strumento inutile e che combatteremo affinché venga cancellato dalle nostre vite) è necessario per i mezzi di trasporto e per lavoratori della scuola e studenti universitari.

Continue reading “1 SETTEMBRE: IL CORAGGIO DELLA RAGIONE” »

RICHIESTE ILLEGITTIME – DIFENDIAMOCI!

Riceviamo anche oggi segnalazioni da parte degli iscritti di richieste illegittime di greenpass a fronte dell’entrata in vigore domani 1 Settembre degli effetti del DL 111.

Abbiamo appena inviato richiesta urgente di rettifica di quanto pubblicato dall’Università di Firenze sul proprio sito internet ( https://www.unifi.it/p12082.html ):

“Controllo degli accessi

Continue reading “RICHIESTE ILLEGITTIME – DIFENDIAMOCI!” »

LA PROPAGANDA CONTINUA… MA NON VI FIDATE SOLO DEI TITOLI!

 

Negli scorsi giorni grandi titoli dei giornali sul respingimento dei ricorsi in Italia e Francia per gli obblighi sanitari.. ma è davvero così? O siamo davanti alle solite notizie di propaganda?

Abbiamo analizzato le notizie nel nostro nuovo articolo che trovate sui nostri canali:

Facebook:

Telegram: https://telegra.ph/LA-PROPAGANDA-CONTINUA-08-26

Sito:

E se vuoi rimanere in contatto con noi ricordati di condividere e iscriverti al canale Telegram: https://t.me/clivatoscana

Staff C.Li.Va. Toscana

LA FOLLIA GREENPASS

 

Quando il greenpass è stato ideato in Europa doveva servire solo per gli spostamenti fra paesi evitando così quarantene all’arrivo per le vacanze.

Poi, come ripetiamo da anni, la follia dei politici italiani ha superato ogni limite di DECENZA: prima hanno esteso questo strumento a eventi e manifestazioni (folle, ma perlomeno “praticabile” visto che si parla di eventi limitati nel tempo e sporadici) poi prima di andare in vacanza (alla faccia dello “stato di emergenza” ) lo hanno esteso ad attività abituali (come bar e ristoranti ad esempio) e perfino nei luoghi di lavoro come la scuola.

Continue reading “LA FOLLIA GREENPASS” »

Green pass, Garante della Privacy: no a liste no vax a scuola

“No alle liste no vax. I presidi non devono conoscere le scelte sanitarie dei prof”. Così Pasquale Stanzione, Garante per la Privacy, spiega il motivo per cui l’ipotesi per le scuole di avere gli elenchi dei docenti vaccinati “solleva più d’una perplessità, non solo in termini di privacy ma anche di ragionevolezza della misura”. Anche perché “i dirigenti scolastici devono limitarsi a verificare il possesso della certificazione”.

Continue reading “Green pass, Garante della Privacy: no a liste no vax a scuola” »